Posts Written On febbraio 2016

…e quello che è arrivato

Ventuno settimane dopo, più una di pausa natalizia, la stazione è infine arrivata.

Il macchinista è uno tosto: solo uno ostinato e limpido poteva permettersi di regalarmi un viaggio così. Tra nebbie, salite e scollinamenti, non si è mai fermato: ha scalato le marce, tutte quelle che c’erano a disposizione, ed è andato dritto alla fine.

(Grazie, Giulio. Altro non mi viene, nel senso proprio, più profondo e antico: gratiam agere).

 

Scendo. E guardo indietro, sui binari.

Qualche storia, almeno, va ricapitolata.

Continue Reading
3 Comments